Solitudine papà. L’esperto: “Il padre maturo è un padre che impara”

Standard

 

.

di Elisabetta Baldo e Veronica Rossi – psicologhe

I padri imparano sempre qualcosa dai figli e conseguono una maggiore maturità. La paternità può accrescere il livello della propria autostima quando ci si rende conto di rispondere in modo appropriato e valido ai compiti e alle responsabilità che essa comporta. Può, per contro, mettere in luce e in risalto i limiti e la propria debolezza, determinando momentanee condizioni di disagio e di disorientamento. Una delle prime cose che un padre impara dai figli è la capacità di mettere a confronto e di adattare i propri bisogni con i loro.  (…)

Diventare padri è un processo graduale che fa prendere coscienza degli impegni e delle gioie che scaturiscono dalla decisione di assumere un nuovo ruolo familiare. Le decisioni che riguardano il fatto di avere o no un figlio, di provare ad averlo o di adottarlo, sono decisioni che si prendono ancor prima della gravidanza biologica o adottiva e sono tutti aspetti di un periodo di transizione che porta alla paternità.

Il desiderio di paternità può essere visto come un tentativo di sopravvivenza sia della persona stessa sia della stirpe (..) L’uomo riattualizza così i bisogni infantili frustrati di riproduzione sotto l’impulso di un atto socialmente maturo quale quello del matrimonio.

Affinchè l’uomo strutturi una buona relazione con il proprio figlio, deve avere la capacità di trasformare le fantasie infantili e narcisistiche in una relazione paterna matura.

(fonte:” L’importanza della figura paterna” – in “Storie di padri adottivi”, L’Ancora 2000)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...