Solitudine papà: “Uno spazio per i padri che si interrogano”

Standard

Dopo la “solitudine delle mamme”, uno dei primi temi trattati dal blog, ci è sembrato corretto bilanciare con la “solitudine dei papà”.

Abbiamo così intervistato alcuni papà, adottivi e non, sul loro intendimento di paternità. Ne è uscito un quadro dove a papà più anziani si sono sovrapposti papà più giovami, ognuno con la sua visione delle cose. Abbiamo notato una maggiore rilassatezza nei papà collaudati che non hanno avuto problemi a rispondere alla domanda “quando ti sei sentito solo?”. I più giovani, invece, hanno il più delle volte glissato.

Eppure, da quel che ne sappiamo, non è facile il ruolo del padre e il confronto tra padri. Come non è facile la nuova relazione con compagne sempre più intraprendenti e attive. Rimane quindi un vuoto da colmare, quella nudità che per pudore, a volte, è difficile ammettere.

Che cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...