Brasile. Film: “La terra degli uomini rossi” di Marco Bechis (Italia/Brasile 2008)

Standard

Storia di indios e di sfruttamento di un territorio da parte delle multinazionali. Una protesta pacifica inizia dal suicidio di un giovane indio. Ce ne sono stati troppi di giovani che hanno scelto questa strada, per loro l’unica per uscire da una vita senza speranza. I fazenderos, abituati alla loro ricca vita piena di ozio e di agi, reagiscono perché non vogliono cedere niente della terra che una volta apparteneva ai popoli nativi. Le attività economiche della zona sono legate allo sfruttamento in coltivazioni transgeniche dei terreni e alle visite guidate a turisti interessati al birdwatching.

Il film scava dentro il dolore senza parole di un popolo che ha perso la sua identità e invita alla partecipazione emotiva contro l’ingiustizia. Il dramma delle popolazioni native è che ogni giorno vivono l’umiliazione di non possedere più una terra che per loro non significa solo cibo ma anche (e soprattutto) radici e cultura.

::::::::::::::::::::::::::

Ucciso Ambrosio Vilhalva: ispirò film Terra uomini rossi di Bechis
Nella notte tra l’1 e il 2 dicembre Ambrosio Vilhalva è stato ucciso a coltellate. La battaglia del suo popolo, i Guaranì, ispirò il film di Bechis “La terra degli uomini rossi” con Claudio Santamaria“.  Per articolo completo http://www.today.it/mondo/ucciso-ambrosio-vilhalva-terra-uomini-rossi.html

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...