Ricerca delle origini: “Alcuni genitori adottivi la considerano ancora un tabù”

Standard

 

La ricerca delle origini è un tema molto sentito dai nostri ragazzi, soprattutto i più grandi.

Quando si diventa genitori adottivi si dovrebbe sin da subito fare i conti con il passato dei nostri figli. Invece, ancora oggi, molti di noi vivono questo argomento come un tabù. Gli enti, le associazioni di famiglie e le ASL si stanno attivando nel sostenere le coppie nella ricostruzione della “verità narrabile” per i più piccoli. Già è un buon passo in avanti. Più difficile è quando ci si relaziona con un adolescente o un giovane che scalpita alla ricerca della sua radice, come è normale che sia.

Si teme che ciò possa sconquassare un equilibrio raggiunto negli anni tra mille difficoltà. Temiamo anche intromissioni da parte di figure terze.

Nella nostra ricerca ci siamo imbattuti in una petizione attivata da un gruppo di persone adulte italiane combattive nel voler cambiare una legge che, allo stato attuale, non consente di avere i nomi dei genitori che non li hanno riconosciuti alla nascita. Stiamo quindi parlando di adozione nazionale.

Li abbiamo seguiti sul web e abbiamo cercato di capire le loro ragioni. Abbiamo anche cercato di spiegare con parole semplici le convinzioni o perplessità di sostenitori e non,  A volte lanceremo delle provocazioni per accendere un dibattito.

Per prima cosa proponiamo un video che sintetizza il loro credo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...