Ira e rabbia. L’esperto: “La separazione dal genitore e il suo impatto sulla salute psichica in età dello sviluppo”

Standard

di Marco Battaglia, Alessandra Moruzzi, Matilde Taddei

Non è riferito esplicitamente ai ragazzi adottati, ma può illuminare su certe reazioni e comportamenti. 

L’azione dei “fattori ambientali” e della “predisposizione genetica” sui disturbi psichiatrici. Un ulteriore filone di ricerca ha indagato i possibili fattori ambientali che interagiscono con la predisposizione genetica nel contribuire allo sviluppo di disturbi psichiatrici, come i disturbi dell’umore o i disturbi d’ansia.

Uno di tali fattori ambientali è la perdita precoce di un genitore. In particolare è stato osservato che se l’evento di perdita avviene prima dei 17 anni, il rischio di sviluppare depressione durante l’età adulta aumenta.

Uno studio dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano (Battaglia, M. et al., 2009) ha indagato questi argomenti in 700 gemelli adulti della popolazione generale norvegese (Registro Nazionale dei Gemelli Norvegesi); i ricercatori hanno ricostruito la storia di ciascun individuo, indagando retrospettivamente possibili eventi di vita che riguardassero un periodo di separazione non programmata dal genitore (sia che essa derivasse dal divorzio, sia dalla morte del genitore).

È stata indagata, inoltre, la presenza del disturbo di Ansia da Separazione in infanzia ovvero la presenza di ansia eccessiva nel bambino al momento della separazione con la figura principale di attaccamento. I gemelli del campione sono stati in seguito sottoposti ad un test respiratorio che consisteva nell’inalazione di una miscela d’aria formata da 65% di ossigeno e 35% di anidride carbonica: inalare anidride carbonica in eccesso provoca infatti, in individui predisposti all’ansia e al panico, una risposta ansiosa. Secondi i risultati dello studio, la covariazione tra Ansia da Separazione in infanzia, ipersensibilità al test respiratorio e presenza di panico in età adulta sembra essere spiegata in gran parte da fattori genetici; tuttavia, l’evento di perdita o separazione dal genitore in infanzia ha anch’esso un ruolo importante come fattore di rischio per lo sviluppo del panico in età adulta.

Uno studio successivo effettuato sullo stesso campione di gemelli ha evidenziato che la risposta ansiosa, elicitata dall’inalazione dell’anidride carbonica, sembra essere presente in soggetti che hanno esperito la perdita o la separazione dal genitore in infanzia o che avevano avuto Ansia da Separazione. Inoltre, soggetti che riportavano eventi stressanti o particolarmente negativi (incidenti, aggressioni) mostrano una risposta ansiosa più elevata al test respiratorio: questo indica che eventi avversi avvenuti nel corso della vita possano contribuire ad accrescere il rischio di sviluppare il Disturbo di Panico in età adulta. Le ricerche hanno fornito dati attendibili ed importanti per capire la relazione che intercorre tra eventi di vita precoci e l’insorgenza di psicopatologia. Di fatto esiste un altro ordine di complessità: la relazione tra eventi di rischio precoci ed insorgenza di psicopatologia in età adulta sembra avere un’architettura molto complessa, che non si riduce ad un semplice rapporto di causa-effetto.

È stato osservato, infatti, che il patrimonio genetico degli individui ha un qualche ruolo nell’influenzare la tendenza di essi ad esperire diverse tipologie di eventi di vita. Ciò sembra vero in particolar modo quando si tratta di eventi che sono con più facilità legati alle scelte comportamentali di una persona, come il divorzio o la presenza di un ambiente familiare negativo. Quindi possedere un determinato corredo genetico può portare un individuo ad avere con maggiore probabilità esperienze di un certo tipo piuttosto che di un altro. In quest’ottica, la natura di quelle che vengono definite esperienze “ambientali” risulta almeno parzialmente riconducibile a fattori di tipo genetico.”

(fonte: Centro per lo Studio della Plasticità del Comportamento, Università Vita Salute San Raffaele di Milano – Eurispes 12/2011)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...