Adozione etica. Mamma Lucrezia: “Ogni bambino ha le sue necessità”

Standard

“In classe di mio figlio c’è un bambino etiope. Lui non ha tutti i problemi di mio figlio. E’ educato, tranquillo e gentile. Anche a scuola va bene. Ha perduto i suoi genitori per l’AIDS. Lui era già abituato ad avere una famiglia. I genitori adottivi sono diventati una seconda possibilità, due genitori da amare e con i quali relazionarsi. Certo ha dovuto essere sostenuto psicologicamente per l’elaborazione del lutto. Per lui, però, è naturale chiamare mamma e papà. Diversa la storia di mio figlio che è vissuto in un istituto e non ha mai saputo cosa vuol dire avere una famiglia. Per Cris è tutto più complesso perchè non sa come funziona avere una mamma e un papà.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...