Adozione etica. Film: “All the invisible children” – sette registi guardano l’infanzia (2006)

Standard

Proposto da Enrico – papà adottivo

Sette storie di bambini: soldati in Africa, ladri in un paese dell’est, ammalati di HIV in America, raccoglitori di lattine in Brasile, i ricordi della guerra in Serbia-Montenegro, di nuovo ladri in Italia, poveri in un paese dell’Asia. Sette registi che si sono messi a disposizione di un progetto i cui proventi sono stati devoluti al World Found Program dell’Unicef.

Sempre fotografie di bambini in sofferenza lasciati a sé stessi, dove la figura dell’adulto è molto spesso misera di spessore. Ci è piaciuto quella della ragazzina ammalata di HIV, dei due fratellini brasiliani seguiti dalla cinepresa in una giornata ordinaria e quella della bimba asiatica lasciata dalla mamma perché storpia e cresciuta da un senza fissa dimora che lei chiama nonno. Ci ha colpito che in almeno due episodi si parli di scuola come posto sicuro e alla portata di bambini, lontano dai giochi perversi e crudeli dei grandi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...