Adozione etica: “Che cos’è l’etica?”

Standard

di Michela Marzano – filosofa

“Etica”. È una di quelle parole di cui tutti, oggi, si riempiono la bocca. Spesso a torto e a traverso. Perché se c’è una cosa difficile da definire è proprio l’etica. Chi ne disegna i contorni? Chi detta le regole? Cosa si deve o meno fare?

In realtà, a differenza del passato, le nostre società sono pluralistiche. Il principio cardine dell’etica contemporanea è quello di autonomia, in base al quale ognuno di noi deve poter essere libero di vivere seguendo i propri valori e le proprie credenze. Non esiste più un’Autorità unica, riconosciuta da tutti e capace di dirci quello che dovremmo o meno fare in qualunque circostanza. Ciascuno deve poter decidere e scegliere come agire e come comportarsi, senza che nessun altro interferisca o salga in cattedra per dire ciò che Bene e ciò che Male. Basta col paternalismo. Basta con le interdizioni. Basta con l’idea ormai desueta secondo la quale esisterebbe un solo modello di famiglia e di sessualità (la “famiglia naturale” e l’”eterosessualità”) o secondo cui il valore della vita sarebbe sempre sacro, indipendentemente dalla sofferenza o dal dolore che si provano.

Detto questo, però, i problemi restano e sono sempre più complessi. Che cosa si deve veramente fare quando ci trova di fronte alla malattia e alla morte? Che pensare della famosa “guerra giusta”, ossia degli intervanti armati in alcuni paesi del mondo in cui non vengono rispettati i diritti umani? Che fare se si hanno problemi di sterilità o se si vive con una persona dello stesso sesso quando si desidera avere un figlio? È giusto abusare del proprio potere e giustificare tutto nel nome del profitto economico?

Le domande che oggi ci poniamo in tanti sono veramente difficili. E spesso si vorrebbero trovare le risposte adeguate, senza troppo complicarsi la vita. Solo che il compito dell’etica non è mai quello di fornire ricette prefabbricate. Al contrario. Se l’etica ha un senso, è proprio perché, invece di rispondere al posto dei diretti interessati, offre loro alcuni strumenti critici e un certo numero di chiavi di lettura. Se l’etica ha un valore, è perché parte dal presupposto che ognuno di noi è caratterizzato dalla propria vulnerabilità e dalla propria finitezza e che il solo ruolo della filosofia morale è quello di far di tutto per “contrastare l’estrema fragilità della condizione umana” (…)

All’era dell’autonomia e della libertà, l’etica ci ricorda che le “persone”, a differenza delle “cose”, non hanno semplicemente un “prezzo”, ma hanno sempre una “dignità”. Che la dignità comporta il rispetto di ogni essere umano, indipendentemente dalle sue caratteristiche e dalle sue competenze. E che per costruire una società giusta, si deve essere capaci di parlare non solo di libertà e di autonomia, ma anche di uguaglianza e di solidarietà. Il compito dell’etica oggi è in fondo semplice: insegnare a tutti come fare per proteggere i più fragili dalla violenza e dalle prepotenze dei più potenti.

(fonte: michelamarzano.wordpress.com – 4/10/2011)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...