Scelta delle superiori. Mamma Lea: “Le scelte non sono mai definitive”

Standard

“Non posso dire che mio figlio vada male a scuola. Non sarà un genio, ma si arrabatta con i suoi alti e bassi e in tutte le materie raggiunge la sufficienza se non di più. Il suo problema è il comportamento. Si chiude con aria di sfida nei confronti di alcuni insegnanti che non gli vanno a genio e non c’è modo di fargli intendere che le persone non sono come le vuole lui.

Dall’altra parte, però, spesso abbiamo incontrato adulti che non sanno distinguere la cocciutaggine di un ragazzo viziato dalle reazioni dei nostri ragazzi già provati duramente dalla vita.

Quest’anno è in terza media e non siamo neppure sicuri che lo ammetteranno all’esame perché una professoressa si è fissata di presentarlo con il tre nella sua materia per l’atteggiamento indisponente di mio figlio. Speriamo che il consiglio di classe sia un po’ più illuminato.

Per quanto riguarda le superiori abbiamo lasciato scegliere al ragazzo. Ci ha chiesto di andare al liceo scientifico perché gli piace la matematica. Siamo consapevoli che si trascina forti lacune in italiano soprattutto per lo scritto…vedremo. C’è l’estate davanti, ci sarà tempo per parlarne ancora e cambiare treno in corsa. Non vogliamo però demotivarlo e fargli passare il messaggio che non crediamo in lui.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...